Start Up RSM

Aprire una Start Up a San Marino

Start Up a San Marino

Fare impresa all’estero ultimamente va molto di moda, analizzando gli scenari internazionali e valutando gli aspetti positivi e negativi di tali investimenti ho riscontrato che obbiettivamente esistono in Europa molteplici realtà interessanti sotto l’aspetto normativo fiscale, che confrontate con l’attuale realtà Italiana mostrano l’effettiva convenienza nel trasferirsi all’estero. Tutto questo non solo per garantire alla propria attività un futuro, ma elemento fondamentale per la sopravvivenza.

La convenienza  di spostarsi all’estero è anche dettata dal fatto che molti paesi hanno una previsione di crescita maggiore a quella prevista in Italia. Per qualunque azienda, investimenti immobiliari e finanziari in questi paesi hanno una concreta e superiore previsione di redditività.

Molto spesso, per molteplici motivi, attuare un trasferimento della propria attività all’estero non è così semplice e indolore. Una competenza che rappresenta il mio lavoro è quella di pianificare eventuali forme di investimento con accurate valutazioni della condizione finanziaria e operativa, dello scenario competitivo e delle prospettive di Business, tutto questo con attente valutazioni di potenziali percorsi di crescita nei mercati Nazionali ed Internazionali.

Supporto a chi vuole aprire una NewCo – Spinoff – Start Up a San Marino e in Europa

Paul Graham co-fondatore di Y Combinator, uno dei più famosi acceleratori di start up della Silicon Valley disse:

A start up in a company designed to grow fast. being newly founded does not in ifself make a company a start up. Nor is necessary for a start up to work on technology, or take venture funding, or have some sort of “EXIT”. The only essential thing is growth. Everything else we associate with startups follows from growth. 

“Una start up è un’azienda pensata per crescere in fretta. Il fatto di essere stata fondata di recente non rende di per sé l’azienda una start up. Non è necessario che la start up lavori nella tecnologia, ottenga fondi da Venture Capital o che abbia una qualche forma di “EXIT”. L’unica cosa essenziale è la crescita. Tutto il resto che noi associamo alle start up segue la crescita”    

In base alle mie competenze e come detto precedentemente, analizzando gli scenari oltre confine a mio avviso non serve prodigarsi chissà dove per cercare un luogo dove continuare o dare vita ad una nuova realtà imprenditoriale, più ci si sposta lontano e maggiore è l’impegno nella gestione del progetto.

81083e377c267635fe7b84e8fd40b85e.jpg_650

A tal proposito dopo attente valutazioni sulle normative fiscali, gli accordi bilaterali con l’Italia e le reali prospettive di business, uno scenario molto interessante è quello della Repubblica di San Marino. Questo Stato oltre ad avere al suo interno una reale economia produttiva, strutture finanziarie e commerciali, negli ultimi anni il Governo ha avallato leggi per incentivare la nascita di nuove società.

La produzione, il commercio e i servizi in questo stato sono assoggettati ad un regime fiscale assolutamente non paragonabile all’Italia; la fiscalità già in passato è sempre stata nettamente inferiore ed è al momento il 17% sull’utile per le società già avviate. Attualmente con i nuovi incentivi promossi dal Governo la tassazione per le nuove realtà è scesa ad un 8,5% per 6 anni assieme a tutte le altre agevolazioni a disposizione dei nuovi imprenditori e delle loro attività.

E stato realizzato il Progetto del Parco Scientifico Tecnologico “PST”, un incubatore dove un imprenditore con idee innovative può usufruire degli incentivi fiscali ancora più bassi come la tassazione sull’utile dello 0%  per 6 anni e fino al 60% in meno di tassazione   sui dipendenti assunti dalle liste di collocamento.

In tutto questo bisogna fare una distinzione fra quello che è realmente San Marino e i paradisi fiscali. In questi ultimi anni la piccola Repubblica si è allineata con le nuove normative richieste dall’Italia e dalla Comunità Europea, mantenendo comunque la sua indipendenza fiscale e legislativa, nella massima trasparenza e legalità, in previsione di nuovi scenari imprenditoriali.